Home

Preseleziona la ricerca

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore è il centro religioso di Firenze, simbolo della cristianità e quarta chiesa più grande del mondo. Edificata da Arnolfo di Cambio sopra i resti di un’antica chiesa dedicata a Santa Reparata, il Duomo di Firenze è conosciuto e riconoscibile da ogni parte della città per via della meravigliosa cupola del Brunelleschi e del campanile di Giotto, che si innalza sulla destra dell’edificio per circa 84 metri. Di fronte a questo luogo di culto si trova il meraviglioso Battistero di San Giovanni con la Porta del Paradiso, mentre in adiacenza è il Museo dell’Opera del Duomo, che custodisce al suo interno dei capolavori assoluti, come la drammatica Pietà di Michelangelo o Pietà Bandini, l’Abacuc e la statua lignea della Maddalena penitente, entrambe opere di Donatello.

La facciata, distrutta intorno al 1587 perché ”fuori moda”, venne ricostruita verso la fine dell’Ottocento, quando Firenze era Capitale d’Italia, riprendendo il tema della decorazione del ciclo mariano presente nella vecchia facciata. I tre portali in bronzo risalgono alla fine del 1800 e sono decorati con scene della “vita della Madonna”, mentre le lunette mosaicali raffigurano “Cristo in trono con Maria e San Giovanni Battista” la “Carità fra i fondatori delle istituzioni filantropiche” e “Artigiani, mercanti e umanisti fiorentini rendono omaggio alla Vergine”.

Nella parte superiore della facciata si possono ammirare le nicchie con le statue di cardinali, vescovi e papi, il rosone ed il timpano della cuspide con la “Gloria di Maria”. Al di sotto del coronamento invece si trova un tondo con il Padre Eterno. Al culmine della basilica è la cupola ottagonale del Brunelleschi, la più audace opera architettonica del Quattrocento. Sul fianco sinistro del complesso religioso si trovano la Porta della Mandorla e la Porta della Balla, mentre sul lato destro, oltre a conservare ancora le tracce dell’antica costruzione, si apre la Porta dei Canonici. Qui si innalza il campanile di Giotto, un rosario di trifore e bifore rivestite in marmi policromi.

L’interno della Cattedrale di Santa Maria del Fiore è a croce latina suddivisa in tre navate collegate tra loro da imponenti arcate che producono un effetto di assoluta maestosità. Visibile subito il bellissimo pavimento in marmo policromo iniziato su disegno di Baccio d’Agnolo, mentre nella lunetta del portale centrale si trova il mosaico raffigurante “l’Incoronazione della Vergine”, opera di Gaddo Gaddi. Alzando gli occhi verso il soffitto si può ammirare l’immensa cupola interamente ornata dall’affresco del Giudizio Universale, opera di Giorgio Vasari e di Federico Zuccari. Nei pilastri che la sorreggono invece sono inserite le cinquecentesche statue degli Apostoli. Nel presbiterio si trova il magnifico altare maggiore di Baccio Bandinelli ed il cinquecentesco Crocifisso ligneo di Benedetto da Maiano. Fra la tribuna centrale e quella destra è la Sagrestia vecchia o dei Canonici, dove sono conservate alcune opere d’arte, tra le quali “l’Ascensione”, mentre nella lunetta della Sagrestia delle Messe è la porta in bronzo e la “Risurrezione”, entrambe opere del cinquecento.

Nelle varie campate si trovano altri stupendi capolavori, come la cinquecentesca Cripta di Santa Reparata e la tavola raffigurante “Dante e i suoi mondi”, risalente al 1465. Recente è invece l’organo a canne Mascioni, risalente al 1961 e composto da 6740 canne e 107 registri.

Indirizzo: Piazza del Duomo
Ingresso libero dal portale destro della facciata
Orari: Generale: 10 – 17 - Giovedì: 10-16 o 17, a seconda della stagione
Sabato: 10 - 16:45 - Domenica e festività religiose: 13:30 - 16:45
Giovedì Santo: 12:30 - 16:30 - Venerdì Santo: 10:30 - 16:30 - Sabato Santo: 11:00 - 16:45
Chiusura: Natale – Capodanno – Epifania - Pasqua



Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140