Home

Preseleziona la ricerca

Chiesa di Santa Maria del Caroseno

Alle origini della Chiesa Santa Maria Del Caroseno di Castellana a Grotte in Puglia vi è il culto Il Culto della Madonna del Caroseno (dal lat. Carusinus o del "Grembo d'Oro") giunta a Castellana a Grotte con la comunità Greca-Albanese in fuga.  Essa è detta anche Madonna di Costantinopoli il cui culto indica l'antico legame che probabilmente intercorreva tra Castellana e il mondo ortodosso.

 La facciata è barocca con elementi decorativi curvilinei. Nel lato della porta d'ingresso, è murato un piccolo rosone, molto ben decorato, del 1568, presumibilmente elemento decorativo della facciata dell'antica chiesa. Al centro una discreta immagine della Madonna col Bambino, dipinta su rame. Questa immagine nasconde, sul muro retrostante, un affresco seicentesco, danneggiato da alcuni interventi edilizi.

Al suo interno troviamo un'unica navata che presenta ai lati nicchie cuspidi con statue.

Verso l’altare rialzato da tre gradini, non vi è transetto, ma due pulpiti a fusto decorato, mentre alle spalle dell'altare nell'abside vi è il meraviglioso monumento, un impianto diviso in tre registri nei quali sono situate immagine sacra sormontate al centro da una tela raffigurante le storie della Vergine.



Lascia un commento