Home

Preseleziona la ricerca

Capri: non solo mare

Da Capri ad Anacapri

Un itinerario che vi guiderà alla scoperta di un paesaggio unico al mondo, dove la luce crea effetti suggestivi entrando in cavità naturali, la vegetazione mediterranea invade l'aria di freschi profumi, il mare, più azzurro che mai, acceca la vista con la sua bellezza. L'atmosfera mondana di Capri e il suo patrimonio storico artistico rendono ancor più particolare la visita del luogo, lasciandovi la sensazione di essere fuori dal normale scorrere del tempo.

  • Artistici - Culturali
  • Natura e Relax
  • Pedoni

immagine della tappa a Capri

Immagine di Capri

Per raggiungere Capri potete prendere un traghetto da diverse località: oltre Napoli e Sorrento, i collegamenti con l'isola sono assicurati da Positano, Amalfi, Salerno e Ischia. Ricordatevi che non è permesso circolare in automobile a Capri, ma potrete usufruire dei mezzi di trasporto locale, considerando che le zone da visitare sono molto vicine tra loro. Molti dei traghetti arrivano a Marina Grande: da lí una funicolare vi porterà nella Piazzetta di Capri. Prima potete anche scegliere di fare un giro dell'isola in barca, visitando così la straordinaria Grotta Azzurra: il gioco di colori e luci che si crea naturalmente all'interno della cavità vi lascerà senza fiato. Tornati a Marina Grande dirigetevi come dicevamo verso Capri. La prima sosta è nelle celebre “Piazzetta”, luogo pittoresco e mondano allo stesso tempo. Da qui parte Via Camerelle, dove si trovano negozi d'alta moda. Alla fine di questa strada, potete prendere Via Federico Serena che incrociando Via Matteotti sulla destra vi permetterà di raggiungere i Giardini di Augusto, all'inizio del Novecento parte della proprietà di un ricco industriale, Friedrich Alfred Krupp. Da questa zona si gode di una vista indimenticabile, fino ai famosi Faraglioni. Difficilmente riuscirete a distogliere gli occhi dal panorama...potrete riprendere il cammino passeggiando anche per Via Krupp, strada panoramica che collega in pochi minuti a piedi Capri con Marina Piccola. Tornando al luogo di partenza, prendete Via Roma per visitare le chiese di Santo Stefano e del Santissimo Salvatore, arrivando fino al bel Palazzo Coleman. Dopo una sosta culinaria in un ristorante o un rapido panino con vista sul mare, potete raggiungere la prossima tappa del nostro tour, Anacapri.

italiavirtualtour.it consiglia

immagine della tappa c Anacapri

Immagine di Anacapri

Da Capri prendete l'autobus per Anacapri. Il tragitto è di circa 20 minuti. Qui potrete visitare lo splendido Museo Casa Rossa e la casa-museo di Axel Munthe, all'interno di Villa San Michele: il luogo offre un'altra meravigliosa vista sulla costa e il suo mare turchese. Ritornando verso il centro della località attraverso Via Tommaso De Tommaso, raggiungete la Chiesa di Costantinopoli, risalente al secolo XIII. Prendete subito dopo sulla destra la stradina che prosegue in Via Giuseppe Orlandi, fino alla Chiesa di Santa Sofia. Da lí girate a destra, poi alla prima a sinistra, fino alla Chiesa di S. Michele, che viene considerata tra i maggiori esempi del Barocco napoletano. Si avvicina l'ora del rientro, vi consigliamo allora di tornare a Capri per un aperitivo al tramonto, magari proprio in Piazzetta. Se avete tempo a disposizione, vi suggeriamo di dormire almeno una notte sull'Isola: potrete cosí rilassarvi completamente di fronte al suo mare meraviglioso e, per chi non l'avesse fatto, completare la visita con un giro in barca. Sono numerosissime le strutture alberghiere tra le quali scegliere, come il Grand Hotel Quisisiana, una vera istituzione, a due passi dalla Piazzetta e completo di centro benessere e piscina.

 

 

Lascia un commento

Commenti e suggerimenti dei visitatori:

lucia05/11/2013 22:54

magica Capri...non vedo l'ora di tornarci e passeggiare per i suoi vicoletti....