Home

Preseleziona la ricerca

Faggio di San Francesco

Tra i numerosi percorsi che segnalano la presenza di San Francesco d'Assisi in questa zona dei Monti Reatini, spicca il percorso che conduce al faggio che si trova a mille metri di altitudine e che, secondo la leggenda, avrebbe piegato i suoi rami per offrire un rifugio al Santo, assumendo così questa forma straordinaria che ancora oggi si può ammirare.

Il Faggio con la sua chioma arriva a 22 metri di diametro ed è entrato di diritto nel novero degli alberi monumentali. La sua particolarità si può riscontrare nella sua morfologia che presenta rami nodosi e rivolti verso il basso dovuta ad una mutazione spontanea che si può riscontrare solo in altri due esemplari in tutto il mondo e che si trovano uno in Inghilterra e l'altro in Nord America.

Nella zona soprastante il Faggio tutt'oggi è possibile ammirare, impresse su di una pietra, delle impronte di ginocchia che la leggenda fa risalire al Santo adagiatosi sulla stessa in preghiera.

Nel 1999 è stato restaurato un vecchio rudere per realizzare una Chiesina nella quale è conservata una reliquia di San Francesco.



Galleria Fotografica

Lascia un commento

Commenti e suggerimenti dei visitatori:

paola13/12/2013 10:44

Ci sono stata...che posto magico!