Home

Preseleziona la ricerca

Area del Pollino e le comunità Arbereshe

Itinerari Turistici

"Area del Pollino": i comuni

La natura e l’arte incontrano la magia delle antiche tradizioni popolari

L’area del Pollino, nel nord della regione calabrese, è dominata dal massiccio del Pollino, da cui prende il nome; il massiccio è racchiuso all’interno del territorio dell’omonimo Parco Nazionale, che occupa gran parte della zona e che offre agli occhi dei visitatori scorci panoramici magnifici. Ai colori della natura si accostano le meraviglie create dall’uomo, tra splendide chiese e imponenti castelli. Ma questa zona offre anche una peculiarità in più: la presenza delle comunità arbereshe, qui radicatesi dal XIV–XV secolo.

Sport

Lo splendido territorio del Pollino permette agli appassionati di sport di scatenare la propria voglia di movimento e di contatto con la natura con attività di tutti i tipi. Si può scegliere di godere del panorama delle cime montuose praticando escursionismo, trekking o arrampicata, con percorsi unici e vedute mozzafiato in ogni stagione. E’ certamente per scalatori esperti la Ferrata del Raganello o Via delle Capre, che segue la parete nord sovrastante le gole del Torrente Raganello, e che prende il primo nome dalla presenza di tratti di via ferrata a protezione dei punti più pericolosi, e il secondo dal passaggio nella zona, in passato, dei pastori locali.Per chi preferisce pedalare, l’ampiezza dell’area del Pollino e la varietà di dislivelli lascia solo l’imbarazzo della scelta, potendo anche decidere quale tratto percorrere a seconda della difficoltà prevista. Parlando di sport invernali, grazie alla presenza frequente di neve sono molte le strutture nelle quali praticare in tutta sicurezza sci di fondo, per esempio a Piana di Novacco, un altopiano di 1300 metri, nel comune di Saracena. Oppure si può optare per il trekking sulla neve, e godersi lo spettacolare panorama circostante anche nella stagione fredda.

sport dell'area del pollino

Passando agli sport acquatici, le emozioni non mancheranno con il rafting sul fiume Lao o con il torrentismo nelle affascinanti gole del Torrente Raganello; per un simpatico sport maggiormente adatto anche ai più piccoli, ecco arrivare l’acqua trekking, anche questo praticabile in totale sicurezza con la presenza di personale esperto e apposito abbigliamento.

Grazie alla presenza di grotte, è vasta la possibilità di scelta per gli amanti della speleologia, innanzitutto con l’Abisso del Bifurtoe la Grotta di Serra del Gufonel territorio di Cerchiara di Calabria, o il Complesso della Grotta di San Paolo–Ramo del Fiume, in quello di Morano Calabro.