Home

Preseleziona la ricerca

Teatro Comunale Saverio  Mercadante Lido del Sole Panorama Lago Pescara Castello Normanno Svevo- Angioino

Un passato che continua ad affascinare nel presente

Cerignola
Teatro Comunale Saverio Mercadante

Un passato che continua ad affascinare nel presente

Chieuti
Lido del Sole

Un passato che continua ad affascinare nel presente

Castelnuovo della Daunia
Panorama

Un passato che continua ad affascinare nel presente

Biccari
Lago Pescara

Un passato che continua ad affascinare nel presente

Deliceto
Castello Normanno Svevo- Angioino

"La Daunia": aree geografiche

Bellezze culturali e paesaggistiche si affiancano tramandando il vissuto di questa magnifica terra.

Cultura

L’ARTE FRUTTO DELLA FEDE

storia della daunia La Daunia è territorio in cui sono confluite e si sono incrociate le anime di numerose civiltà, ed è lo scrigno che custodisce le testimonianze di questa fusione nei suoi stupendi esiti artistici. Infatti molte delle chiese che possiamo ammirare nelle città della zona rappresentano una iniziale fase di passaggio tra la dominante arte bizantina e le nuove correnti occidentali. Caratteri che sembra si possano riscontrare, ad esempio, in alcuni elementi della Cattedrale Santa Maria di Troia, del XII secolo. Il periodo più fiorente è infatti proprio quello tra l’XI e il XIV secolo d.C., nel susseguirsi dei domini normanno, svevo e angioino, periodo del quale possiamo ammirare anche il bellissimo Santuario di Valleverde di Bovino, la Chiesa di Santa Maria Assunta di Pietramontecorvino e la Cattedrale di Santa Maria della Natività di Ascoli Satriano.

 

 

LA CULTURA CUSTODITA NEI MUSEI

storia della daunia

Oltre alle bellissime Chiese, la Daunia conserva la propria cultura in numerosi spazi espositivi, che permettono di conoscerne non solo l’arte, come per il Museo Diocesano di Bovino, dove è possibile ammirare il pregiato Tesoro della Cattedrale, ma anche le tradizioni popolari, che si possono scoprire visitando il Museo Etnografico della Civiltà Contadina o il Museo del Falegname di Biccari e il Museo Etnografico di Faeto, così come la storia, che si può studiare al Museo Civico Carlo Gaetano Nicastro di Bovino.

 

LE TRADIZIONI

storia della daunia

La Daunia è territorio di gente molto legata alle proprie tradizioni: oltre alle numerose processioni che onorano Santi e Patroni, sono molto caratteristiche le sagre e le ricorrenze in occasione delle quali si esaltano i prodotti tipici locali, e le feste legate alle leggende popolari. Sono momenti molto belli per il turista che voglia approfondire la conoscenza di questi luoghi e della popolazione locale. Per fare qualche esempio, a Troia si organizza a luglio un bellissimo corteo per la festa dei Patroni, mentre a Castelluccio Valmaggiore da anni si prepara la sagra della pasta fatta a mano; ad Ascoli Satriano per il pranzo di Pasqua è tradizione preparare lo spezzatino di cardoncella, un’erba locale a cui sono aggiunti, oltre l’agnello, gli asparagi e le uova; a Deliceto in occasione dei festeggiamenti per Santa Maria dell’Olmitello, oltre alla processione è prevista una Cavalcata con cavalieri in costumi storici. La “Notte dei Fucacoste e cocce priatorje”, a Orsara di Puglia, è molto suggestiva, ricca di simboli e di riti: le cocce priatorje rappresentano infatti le anime del Purgatorio in cerca di una via per il Paradiso.