Home

Preseleziona la ricerca

Cattedrale di Santa Maria Annunziata Punta Palascìa Concattedrale di Maria Santissima Assunta Faro

La terra del Mare,
del Sole
e del Vento

Otranto
Cattedrale di Santa Maria Annunziata

La terra del Mare,
del Sole
e del Vento

Otranto
Punta Palascìa

La terra del Mare,
del Sole
e del Vento

Lecce
Concattedrale di Maria Santissima Assunta

La terra del Mare,
del Sole
e del Vento

Castrignano del Capo
Faro

"Il Salento": i comuni

Meta prediletta per le vacanze estive, soprattutto dei più giovani, il Salento è un luogo dove le bellezze della terra, del mare e della storia si incontrano per lasciare a bocca aperta il visitatore. Ma il Salento è anche il profumo di vini pregiati e di piatti semplici e saporiti e il suono ipnotico della pizzica e della taranta. Lo sguardo si perde tra il bagliore del barocco leccesse, i vicoli di Otranto e la splendida Santa Maria di Leuca. Ma il Salento è anche terra di incontri, patria dei Messapi e porta verso l’oriente: qui dalla Via Appia e dal porto di Brindisi transitavano merci e uomini tra l’oriente e l’occidente.

Cultura

Il Salento, noto in passato come Terra d'Otranto, è una grande distesa pianeggiante, un paesaggio affascinante, a tratti esotico con alte temperature d’estate e un sole cocente che avvolge un orizzonte fatto di case bianche e basse.

Lecce
La prima tappa obbligata è Lecce, la “Firenze del Sud” dove, insieme a Nardò, il barocco ha assunto una propria connotazione che lo differenzia dallo stesso stile espresso in altre regioni. Le sue peculiarità si originano, infatti, dall'utilizzo della pietra leccese e dal colore ambrato che conferisce alle chiese e ai palazzi un aspetto ricco e suntuoso.

La Grecìa salentina
Nel cuore del Salento si trova invece la Grecìa salentina dove sopravvivono ancora le tracce della lingua Grika parlata fin dai tempi della Magna Grecia e diffusa nei monasteri Basiliani i cui monaci furono dispersi per volere del papa dopo il Concilio di Trento.

Quest’area comprende i comuni di Castrignano dei Greci, Corigliano d'Otranto, Cutrofiano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino dove le feste religiose e le sagre che assumono un sapore particolare, rievocando tradizioni e riti ancestrali.

cultura del salento

Pizzica, taranta e folklore
L'esempio più lampante degli appuntamenti salentini legati al folkolre è la Notte della Taranta, a Melpignano, culla della pizzica e della taranta, un vero e proprio evento che si tiene ad agosto, capace di superare i confini regionali e nazionali per essere apprezzato in tutto il mondo.

A Galatina, invece, il 29 giugno si svolge la Festa dei Santi Pietro e Paolo, una tra le più antiche festività del Salento dove sacro e profano si fondono nella musica dei tamburelli, dei violini e delle fisarmoniche che guariscono le donne “tarantolate” per intercessione di San Paolo.

A Carpignano Salentino il 2 e 3 luglio c’è la Festa della Madonna della Grotta che è la più rappresentativa delle feste patronali tipiche del Salento, dove ad una religiosità quasi primitiva si mescola il culto dei miracoli.

A Lecce nei giorni del 13 e 14 dicembre si svolge la caratteristica Fiera dei Pupi e dei Pastori, prodotti celebri e apprezzati dell’artigianato locale, realizzati in cartapesta e in terracotta che riempiono le bancarelle insieme ad altri prodotti quali maschere e decorazioni per il Natale.

I comuni


Deprecated: Non-static method cms_helpers::sortmulti() should not be called statically in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/turismo/inc/sub_aree.php on line 91