Home

Preseleziona la ricerca

Chiesa Madonna della Pace e San Benedetto - sec. XV 
Chiesa di Sant' Andrea - sec. XIX La Rocca dei Borgia Chiesa Santissima Trinità Fonte San Benedetto

Natura, Castelli, Monasteri

Jenne
Chiesa di Sant' Andrea - sec. XIX

Natura, Castelli, Monasteri

Subiaco
La Rocca dei Borgia

Natura, Castelli, Monasteri

Vallepietra
Chiesa Santissima Trinità

Natura, Castelli, Monasteri

Vivaro Romano
Fonte San Benedetto

"Aniene Tour": i comuni

La Valle dell'Aniene occupa uno dei territori più affascinanti del Lazio dove eccezionali documenti dell'antichità si accostano a memorie medievali, in un paesaggio montuoso percorso da fertili e ampie vallate ricche di acque, con tutto il comprensorio caratterizzato da un habitat di notevole valore ecologico, faunistico ed antropico.

Cucina

La Valle dell'Aniene è un insieme di sapori genuini con le sagre piene di calore e di odori nei borghi che sorgono tra i Monti Lucretili e i Prenestini, fitti di boschi e ruscelli.

A Vicovaro da gustare sono sicuramente la polenta con le lumache e le sagne, una pasta fatta a mano con farina di farro. Mentre a Percile ottime sono le tettarelle, le tisichelle e poi la ramiccia, il piatto tipico locale, una sorta di tagliatelle molto fini.

Anticoli Corrado è il luogo dove poter gustare i piatti caratteristici come i cazzarejji, la pasta di farina di grano e granturco condita con pomodoro e moltissimo aglio.

Ad Agosta il piatto locale sono le ranocchie fritte dorate, inoltre oltre i festeggiamenti per S. Agostino, nel mese di agosto, molto bella è l'Infiorata in occasione del Corpus Domini e nel mese di settembre molto folcloristica è la festa in stile medioevale per la natività della Madonna.

cucina della valle dell'anieneGli strozzapreti sono il piatto tipico di Gerano dove nella prima domenica di novembre si svolge la sagra delle zazicchie e verole, cioè le salsicce con le castagne.

A Subiaco fra strozzapreti, fagioli al coccio, pappaciucco e polenta con spuntature di maiale tante sono le cose da gustare, così come a Vallinfreda dove il secondo sabato di agosto si svolge la passeggiata gastronomica dove si girano i quartieri del paese e si degustano i piatti tipici del luogo come i frascareji, gli gnocchingati, gli gnocchi con fagioli e cotiche e le dolci ciambelle al vino.

A Riofreddo i piatti da gustare sono i sagnozzi soprattutto durante la sagra del 18 agosto, la polenta e i piatti a base di funghi.