Home

Preseleziona la ricerca

La Murgia Tarantina interna

Da Castellaneta a Grottaglie, passando per Crispiano

Un itinerario nella parte interna della Murgia tarantina, che volge verso il mar Ionio. Da Castellaneta, città che ha visto nascere il grande attore Rodolfo Valentino a Grottaglie, conosciutissima e apprezzata per sua produzione di ceramiche, passando per Crispiano, ricco di chiese ottocentesche.


  • Artistici - Culturali

immagine della tappa a Castellaneta

Immagine di Castellaneta Il nostro itinerario parte da Castellaneta, centro abitato posto su un rilievo delle Murge tarantine ai margini di una grandiosa gravina. Si può visitare come prima cosa la Cattedrale, eretta nel Duecento e riedificata nel XVIII secolo con un campanile del Trecento. Nel vicino vescovado è conservato un polittico con Madonna e Santi di G. Santacroce. In Via Roma si trova la casa natale di Rodolfo Valentino, primo ‘latin lover’ della storia della cinematografia. Molto interessante anche la Chiesa dell’Assunta, del XIV secolo, con la parte absidale affacciata sul precipizio della gravina.


immagine della tappa b Crispiano

Immagine di Crispiano Arriviamo poi a Crispiano, comune sviluppatosi nel corso dell’Ottocento. Da vedere c’è la Chiesa di Santa Maria di Crispiano già Santa Maria Odegitria. Situata sul costone roccioso del ’Vallone Li Castelli’ è  tra i monumenti più suggestivi che il paese conserva. E’ stata ricostruita nel 1815 sui resti di un’antica abbazia medioevale con abside del XIV secolo. C’è poi la Chiesa Parrocchiale sorta alla fine del XVIII secolo sulle rovine di un’antica Chiesa dedicata a San Michele Arcangelo. Conosciuta dai fedeli come ’Chiesa vecchia’, essa ebbe anche il titolo di ’Madonna della Neve’ a cui é stata dedicata la Chiesa Madre. Il nome di tale chiesa ci richiama alla memoria un culto molto diffuso, sopratutto nel leccese, mediante il quale si invoca la protezione divina sulle ’neviere’: profonde cisterne scavate nel suolo tufaceo per conservare la neve invernale, utilizzata nella buona stagione per tenere al fresco e conservare le derrate alimentari. Tra le torri a più antica vi è la Torre Cacace: alta 30 metri, a pianta ottagonale, sormontata in origine da un albero di bastimento che ricordava le origini marinare della famiglia cui era ed e dedicata, collocata a fianco dell’Asilo ”Amor Fraterno”.

immagine della tappa c Grottaglie

Immagine di Grottaglie A 24 chilometri da Crispiano sorge Grottaglie, cittadina vitivinicola alle pendici delle Murge e maggiore centro di fabbricazione artigianale della ceramica in Puglia. Esiste, infatti, un intero quartiere dove sono concentrate numerose botteghe artigiane in cui si lavora e si produce la ceramica. I laboratori e i forni di cottura sono stati ricavati nella roccia di ambienti ipogei. In ciascuna bottega è possibile osservare le diverse fasi di lavorazione della ceramica e acquistare il prodotto finito. Oltre a questo quartiere caratteristico, si può visitare la chiesa matrice, eretta nell’XI-XII secolo che ha la facciata del 1379, notevoli il portale romanico e, nell’interno, l’altorilievo dell’Annunciazione, del XVI secolo. Poco distante c’è il trecentesco castello, ristrutturato nel XV e XVII secolo.

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140