Chiesa di Santa Chiara - XII sec.

La Chiesa di Santa Chiara si trova nella città vecchia, nell'omonima strada, nei pressi delle strade San Vito e Tresca. Inizialmente dedicata a Santa Maria Theotonicorum o Santa Maria degli Alemanni, fu un tempo sede dei Cavalieri Teutonici e conservava, infatti, l'immagine sacra della Madonna degli Alemanni. Sul finire del XII secolo, infatti, il numero dei tedeschi che facevano posta in Puglia lungo il cammino per Gerusalemme, era aumentato considerevolmente dopo che vi si stabilirono gli Svevi. Nel 1492 Papa Innocenzo VIII, in seguito ad una richiesta di Ludovico il Moro, passò la chiesa alle clarisse, ed il nome cambiò in Santa Chiara. In seguito la chiesa si slegò dai Cavalieri teutonici. Nel corso del tempo ha subito diverse ristrutturazioni e nel 1861 venne anche trasformata in caserma. E’ stata anche sede della confraternita di San Luca. Nel 1897 fu abbattuta la parte superiore del campanile settecentesco. La facciata, dalle linee estremamente semplici, è in pietra non imbiancata. Internamente ad una sola navata, l’altare maggiore è in stile barocco e conserva il sarcofago di Santa Chiara. Il pavimento oggi in marmo pregiato, originariamente era in maiolica. Conserva dipinti del XVII secolo degli artisti Nicola Gliri e Andrea Miglianico, allievo di Luca Giordano altre sue opere sono custodite nella Chiesa di Santa Teresa dei Maschi. Indirizzo: Strada Santa Chiara 70122 - Bari Tel. 080.5242244