Chiesa di San Giovanni Crisostomo - XII sec.

Dedicata in precedenza a San Sebastiano, la Chiesa di San Giovanni Crisostomo che appare oggi agli occhi dei turisti è completamente diversa da quella eretta dalla famiglia Passaro nel 1091 in pieno stile romanico. Nella sua struttura originaria era formata da tre navate, gli interventi fatti nella seconda metà del XII secolo che portarono il sollevamento della chiesa all’attuale livello, la ridussero ad un’unica navata. Segno evidente di quell’antica architettura sono i due archi a tutto sesto visibili sulla parete destra della chiesa.  Solo dal 1957 la chiesa è stata dedicata a San Giovanni Crisostomo, vale a dire “bocca d’oro” soprannome dato a Giovanni per il fascino suscitato dalla sua arte oratoria, oggi è destinata ai cristiani di rito orientale-bizantino. Questo ha portato alla sostituzione dell'altare maggiore di stile barocco con uno a forma quadrata, preceduto da una iconostasi dipinta in due orsini: nella parte superiore sono raffigurate scene di santi distribuiti in pannelli; in quella inferiore quattro figure ieratiche che rappresentano il Salvatore, la Madre di Dio, San Pietro e San Paolo. Al centro dell'abside vi è una tela della Madonna con le mani volte in alto ed il Divino Infante sul petto realizzata da Buono nel 1968. Indirizzo: Via Pier l'Eremita 70122 - Bari Tel. 080.5432835