Chiesa di San Domenico - XIV sec.

La Chiesa di San Domenico, con l’annesso Convento, è stata la terza a Lucera voluta da Carlo II d’Angiò, dopo la Basilica Cattedrale e la Chiesa di San Francesco. Venne costruita utilizzando lo spazio di alcuni fondaci arabi, dopo la cacciata dei Saraceni da Lucera avvenuta nel 1300. In origine in stile gotico-angioino, venne radicalmente modificata nel Settecento in un sontuoso stile barocco. A quel periodo risale la facciata a scacchiera, mentre è del cinquecento l’Oratorio, oggi corrispondente alla Cappella di San Giuseppe. Alla destra della facciata è possibile ammirare il Pantheon, ovvero la Cappella del Rosario, costruita tra il 1773 e il 1803, dalla caratteristica copertura a cupola. L’interno è a navata unica con otto sfarzose cappelle con altari ricchi di marmi, più l’altare centrale del 1709, e la statuetta del Cristo legato alla colonna, opera di grande valore firmata dal maestro Fabrizio Iannulo da Monopoli. Indirizzo: Via San Domenico 71036 - Lucera (Fg)