Home

Preseleziona la ricerca

Certosa di San Lorenzo - prima parte - Biglietteria

Alla Biglietteria della Certosa di Padula si arriva dopo aver attraversato la corte esterna intorno alla quale erano ospitate buona parte delle attività produttive utili per la sussistenza della comunità.

La Certosa di Padula, così come tutti i conventi, venne soppressa nel 1807 durante il “periodo francese” ed i monaci costretti ad abbandonarla. Risale proprio a questo periodo la spoliazione dei beni del complesso monastico. La Certosa è stata dichiarata monumento nazionale nel 1882, nonostante questo cadde per molti anni nell’oblio e venne utilizzata come campo di prigionia durante i due conflitti mondiali.

Solo negli anni ’60 del secolo scorso iniziarono i lavori di ristrutturazione grazie ai finanziamenti della Cassa per il Mezzogiorno, mentre dal 1982 la struttura è stata affidata alla Soprintendenza B.A.A.A.S. di Salerno. Oggi il monumento aperto al pubblico, è visitato di sovente da scolaresche e turisti provenienti in particolar modo dalla Campania e dalle regioni circostanti.  



Galleria Fotografica