Home

Preseleziona la ricerca

Santuario della Madonna delle Grazie - sec. XV

Il Santuario della Madonna delle Grazie, nella frazione di Varoni ad Amatrice sorge sulle rovine di un’antica villa, presumibilmente appartenuta a Marco Terenzio Varrone  da cui prende il  nome anche la località. La costruzione attuale risale al 1523 come ricorda un’iscrizione su una porta laterale. Essa ha una facciata a timpano in pietra arenaria, restaurata dopo il terremoto del 1705, e una torre campanaria a tetto aguzzo.

L’interno del santuario è a navata unica, finemente decorato con altari barocchi e con una copertura a cassettoni in legno. L’altare maggiore ospita un tabernacolo e la statua in terracotta dorata della Madonna delle Grazie con il Bambino in Grembo, attribuita a Silvestro dell’Aquila. Sulle porte laterali bassorilievi intagliati rappresentano il Peccato Originale e la Cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso terrestre, mentre in basso sono presenti gli stemmi di Amatrice e degli Orsini.

La chiesa custodisce altri quattro altari, distribuiti lungo le pareti laterali: a destra l’Altare del Crocifisso con San Francesco d’Assisi e Sant’Antonio da Padova e l’altare  della Madonna del Rosario, a sinistra l’altare con la tela di San Carlo Borromeo genuflesso davanti a Gesù e quello che espone la tela di Santa Barbara e la gloria degli Angeli.

Indirizzo: Località Varoni
02012 - Amatrice (RI)



Galleria Fotografica

Lascia un commento