Home

Preseleziona la ricerca

Monumento Megalitico Centopietre

Uno dei monumenti più noti di Patù è chiamato le Centopietre: nel IX secolo il Salento era preda di attacchi frequentissimi da parte dei Saraceni e soprattutto faceva gola la grande città di Vereto, ricca di commerci.

Allora il Re di Francia Carlo il Calvo decise di inviare un grande esercito in aiuto di Vereto e si usava, prima di scatenare la battaglia, inviare nel campo nemico un messaggero di pace per tentare di risolvere la questione. Così fu mandato il Cavaliere Geminiano nella piana di Campo Re dove ora è costruita Patù e dove si erano accampati i Saraceni, ma questi lo massacrarono e la battaglia che ne seguì fu molto cruenta. Era il 24 giugno dell’877, giorno dedicato a S. Giovanni Battista, i Cristiani vinsero la battaglia e il corpo del povero cavaliere venne recuperato.

Le Centopietre vennero allora costruite come un monumento funebre in onore di Geminiano: un edificio molto particolare costituito da giganteschi monoliti, si dice 100 lastroni di pietra, che diedero il nome alla costruzione. Alcuni secoli dopo il monumento delle Centopietre venne trasformato in un luogo di culto con le pareti interne decorate da affreschi di stile Bizantino, datati al XIII secolo e di fronte venne costruita la Chiesa di San Giovanni Battista.

Indirizzo: Località San Gregorio
73053 - Patù (Le)



Lascia un commento